X
House Ad
House Ad
italia nel mondo

Borsa 03 Settembre

Italia primo Paese a tassare high frequency trading

La riposta ai timori dei mercati azionari collegati all'high frequency trading arriva dall'Italia, primo Paese al mondo a tassare gli scambi ad altissima velocità effettuati con computer molto sofisticati. La decisione, spiega il Financial Times, è destinata a diventare un caso pilota nelle azioni per aumentare i controlli su una pratica controversa e in rapidissima diffusione.

Si tratta di un'imposizione dello 0,02% sugli scambi compiuti in meno di mezzo secondo. Se le autorità di Borsa sostengono che si tratti di un passo fondamentale per garantire l'efficienza dei mercati, per trader e banchieri la nuova tassa potrebbe fare diminuire liquidità e volumi di scambi. Altri Paesi europei stanno ora valutando un'azione…